“Caro Fabrizio, ti racconto un sogno”, il termine ultimo è stato posticipato al 25 maggio 2019

Ci sarà tempo fino 25 maggio 2019 per inviare gli elaborati validi per la quinta edizione 2019 del Premio Letterario Nazionale “Caro Fabrizio, ti racconto un sogno”, dedicato a Fabrizio Catalano, il diciannovenne di Collegno sparito ad Assisi il 21 luglio 2005, dove frequentava il secondo anno di un corso di musicoterapia. La sua sacca e la sua chitarra sono stati rinvenuti – in luoghi e tempi diversi – sul sentiero francescano della pace Assisi-Gubbio. Profondamente religioso e molto impegnato nel volontariato, giocava a hockey nella squadra di Pianezza (TO) e suonava nel gruppo strumentale Agamus di Grugliasco (TO).

La scadenza, inizialmente fissata per il 30 aprile, è stata prorogata in seguito alle richieste pervenute da alcuni insegnanti che, a causa del lungo ponte e le vacanze pasquali, non sono riusciti ad inoltrare i racconti prodotti dagli studenti. Con l’occasione, l’organizzazione del Premio ringrazia per i numerosi elaborati già ricevuti, per continuare a sognare con Fabrizio, perché come diceva Jim Morrison: “Ognuno di noi ha un paio di ali, ma solo chi sogna impara a volare”.

Il termine ultimo per partecipare al Premio letterario è il 25 maggio 2019

Il racconto, rivolto a tutte le persone dai 13 anni in su, dovrà essere in lingua italiana, inedito e composto da non più di 10mila caratteri.

In alternativa sarà possibile anche partecipare con un racconto illustrato (disegno) con tecnica libera in formato A3 o A4 su supporto libero (senza limiti di età).

Il bando completo con le modalità di invio del materiale e i relativi premi è disponibile sul sito: www.fabriziocatalano.it

“Caro Fabrizio ti racconto un sogno” è un concorso di narrativa aperto a chiunque voglia illustrare, esprimere e imprimere su carta un sogno da raccontare a Fabrizio. Sogni ad occhi aperti, sogni realizzati, sogni del cuore, desideri coltivati nel tempo. Scrivendo a Fabrizio, che diventa un amico e un interlocutore speciale, il silenzioso confidente che non giudica, a cui si possono rivelare sogni gioiosi, dolorosi, segreti, reali o di fantasia.

(Secondo il dato più aggiornato contenuto nella relazione del Commissario straordinario del Governo per le persone scomparse, in Italia, dal 1° gennaio 1974 al 31 dicembre 2018, sono 57.713 le persone italiane e straniere ancora da rintracciare e 2.633 sono i cadaveri senza nome che giacciono negli obitori).

Top

Questo sito utilizza cookies per monitorarne l'attività e migliorarne la consultazione.
Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi