Campo Scuola di Protezione Civile: conclusa l’Edizione 2018

Domenica 27 maggio è stata l’ultima giornata della X edizione del Campo Scuola di Protezione Civile che quest’anno si è svolta tra Palazzo Canavese e Piverone.  

Il Campo Scuola – che da ben 8 edizioni si è svolto sotto l’egida della Protezione Civile Nazionale –  è stato organizzato dal Centro Servizi per il Volontariato Vol.To con il sostegno delle Città di Palazzo Canavese e Piverone, Regione Piemonte, Città Metropolitana di Torino, Questura, Prefettura, del Servizio Emergenze della Croce Rossa Italiana, del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e dal Dipartimento della Protezione Civile Nazionale.

Al termine di cinque giorni intensi, faticosi, ma anche appassionanti e sopratutto di fondamentale importanza da un punto di vista normativo, i Volontari hanno terminato l’Esercitazione del 2018, la decima. Un traguardo importante che dimostra quanto ormai questa manifestazione sia diventata un punto di riferimento per tutto il territorio.

Un momento di unione e partecipazione che mira ad amplificare la collaborazione tra diverse specialità, dalle unità cinofile alle squadre antincendi boschivi, ai sommozzatori, al soccorso alpino, per mostrare ai cittadini che cosa significa assumersi la responsabilità della sicurezza, delle persone e del territorio.

Persone comuni, i Volontari, a disposizione del prossimo e desiderose di contribuire ad un Bene più grande ed alla difesa del territorio.

Durante la cerimonia di consegna attestati, il presidente di Vol.To, Silvio Magliano, ha voluto consegnare un targa realizzata appositamente per Vicepresidente del Centro Servizi, Stefano Lergo, sottolineando la dedizione, la professionalità e la presenza dimostrate in dieci anni di Campo Scuola.

Dopo la cerimonia di chiusura e la consegna degli attestati i Volontari sono stati impiegati a smantellare il Campo e la formazione della colonna.

Facce stanche ma sorridenti i più lontani hanno dovuto fare oltre 100 km prima di tornare a casa.

In tutti si è rinsaldata la convinzione che si è lavorato bene ed in armonia, a dimostrazione che i legami che si formano in queste occasioni sono destinati a durare. Non è stata una vera emergenza, ma per 5 giorni si è lavorato fianco a fianco, condividendo la tenda, la mensa, i servizi i turni di guardia, i corsi, le simulazioni. Essere Volontari di Protezione Civile è tutto questo, anzi, è molto di più. Ci vediamo la prossima edizione! 

 

Scarica il programma completo

Top

Questo sito utilizza cookies per monitorarne l'attività e migliorarne la consultazione.
Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi