Anpas al Salone del Libro – Assistenza sanitaria e incontro con Pregliasco su prevenzione sanitaria e buone pratiche

Il servizio di assistenza sanitaria alla 32° edizione del Salone del Libro, in programma dal 9 al 13 maggio al Lingotto Fiere di Torino, sarà garantito dalle Pubbliche Assistenze Anpas del Piemonte con il coordinamento metropolitano delle Pubbliche Assistenze Anpas del Torinese e di Croce Verde Torino e vedrà impegnate, per ogni giornata di evento, un’ambulanza di base con equipaggio di volontari soccorritori e un mezzo di soccorso avanzato con la presenza di medico e infermiere, oltre a quella dei volontari soccorritori. Verrà predisposta una sala medica equipaggiata di materiale sanitario necessario al primo soccorso. Inoltre due squadre a piedi di volontari soccorritori dotate di zaino per il soccorso, completo di defibrillatore, saranno organizzate in modo tale da coprire l’intera area della manifestazione, transitando in mezzo al pubblico all’interno delle aree espositive.
Nelle cinque giornate del Salone del Libro turneranno complessivamente oltre trenta volontari soccorritori e una decina di coordinatori Anpas. I volontari impiegati sono inseriti nelle normali attività del Sistema 118 e sono in possesso di Certificazione regionale per il trasporto in ambulanza.
I volontari Anpas saranno anche presenti al Salone del Libro con un proprio stand, padiglione 3 postazione Q18, per promuovere, con dimostrazioni di primo soccorso, materiali informativi e relazioni dirette, la cultura, i valori e lo spirito del volontariato.
Quest’anno al Salone tra i numerosi convegni, appuntamenti e dibattiti anche un incontro, con il presidente nazionale Anpas Fabrizio Pregliasco, su La prevenzione sanitaria oggi. Il ruolo del Terzo Settore, del pubblico e del privato che si terrà lunedì 13 maggio, alle ore 14 in Sala Ciano, nel padiglione 3. Fabrizio Pregliasco, Maria Rosaria Gualano del Dipartimento di Scienze della Sanità Pubblica e Pediatriche presso l’Università degli Studi di Torino e la giornalista e scrittrice, Patrizia Durante discuteranno di interventi di prevenzione sanitaria che costituiscono la via principale attraverso cui tutelare la salute dei cittadini.
«Dalla formazione ai nostri volontari – spiega Fabrizio Pregliasco – alle campagne di prevenzione che facciamo su tutto il territorio nazionale sulle pratiche di primo soccorso nelle scuole, alla promozione della sicurezza stradale fino a “Io non rischio”, sono buone pratiche che riguardano la cultura della consapevolezza, che riescono a essere efficaci proprio grazie al volontariato. Non basta infatti un’informazione di tipo scientifico, ma è fondamentale una diffusione attiva di buone pratiche. Occorre dare il buon esempio per cambiare i comportamenti delle persone e questo possono farlo i volontari, come quelli delle pubbliche assistenze Anpas, presenti in più di mille comuni d’Italia».
L’associazione aderente ad Anpas Croce Verde Torino, il 9 maggio, nella mattinata di apertura del Salone, inaugurerà al Lingotto Fiere quattro nuove ambulanze attrezzate per il soccorso. La Croce Verde Torino inoltre parteciperà al Salone Off organizzando per il 13 maggio, alle ore 18.45, nella propria sede di Via Dorè 4, in zona Porta Susa, la presentazione del libro di Carlo Greppi, edito da Laterza, 25 Aprile 1945 – il volontariato e tre vite che si intrecciano.

Anpas (Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze), nata nel 1904 dal movimento delle Società Operaie di Mutuo Soccorso, è una delle organizzazioni di volontariato più grandi d’Italia con 930 pubbliche assistenze e che oggi conta 103.266 volontari attivi, 339.543 soci, 4.081 dipendenti, 2.674 giovani in servizio civile in più di mille presìdi in tutte le regioni d’Italia. Anpas si occupa di soccorso e trasporto sanitario, protezione civile e ambientale, servizi sociali, cultura e cooperazione internazionale.
L’Anpas (Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze) Comitato Regionale Piemonte rappresenta oggi 81 associazioni di volontariato con 10 sezioni distaccate, 9.785 volontari (di cui 3.611donne), 6.403 soci, 447 dipendenti, di cui 55 amministrativi che, con 415 autoambulanze, 206 automezzi per il trasporto di persone disabili, 224 automezzi per il trasporto persone e di protezione civile e 4 imbarcazioni, svolgono annualmente 479.221 servizi con una percorrenza complessiva di quasi 16 milioni di chilometri.

Top

Questo sito utilizza cookies per monitorarne l'attività e migliorarne la consultazione.
Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi